Si ferma la striscia positiva della Juniores di Eccellenza dell’Albenga che, dopo due vittorie consecutive, cade 5-3 sul campo del Finale.

Inizia bene la squadra di mister Mambrin che passa in vantaggio con Velaj, abile a sfruttare un bel lancio di Incorvaia. Passano pochi minuti e Calcagno raddoppia su calcio di rigore, assegnato per fallo di mano.

L’Albenga non amministra il doppio vantaggio e il Finale, complice anche qualche disattenzione difensiva di troppo, prima accorcia le distanze per poi trovare subito il 2-2.

Quando la prima frazione di gioco non è ancora terminata, il Finale ha tutto il tempo di portarsi sul 3-2: immediata la risposta ingauna con Beluffi che pareggia. Prima dell’intervallo, però, ecco il nuovo vantaggio finalese: si va al riposo sul 4-3 per i padroni di casa.

Nel secondo tempo è l’Albenga che conduce il gioco, determinata ad agguantare un pareggio ritenuto alla sua portata, ma la bravura del portiere di casa e qualche errore sotto porta degli attaccanti di Mambrin rendono vani gli sforzi profusi.

È il Finale, invece, che segna la sua quinta rete dopo un velocissimo contropiede: l’incontro si chiude così sul risultato di 5-3 per il team locale. Una sconfitta dal sapore amaro per la squadra di mister Marco Mambrin, capace comunque di una bella prestazione nonostante l’assenza di alcuni giocatori.

Prossimo turno: appuntamento fissato per sabato 8 febbraio 2020, alle 17.30 allo stadio A. Riva, per la 7^ giornata di ritorno contro il Ceriale.

FINALE: 1 Vignaroli, 2 Delmonte, 3 Tripodi, 4 Godena, 5 Galluzzo, 6 Isaia, 7 Gerundo, 8 Vallerga, 9 Intili, 10 Siccardi,. 11 Albanese – A disposizione: 12 Malfatto, 13 Pupo, 14 Leoci, 15 Colantoni, 16 Musa, 17 Aroca Cortez, 18 Boccardo, 19 Mena Cantero – All.:  Vincenzo Sgambato

ALBENGA: 1 Scalvini, 2 Cortese, 3 Incorvaia, 4 Incardona, 5 Griffini, 6 Massa, 7 Velaj, 8 Calcagno, 9 Basile, 10 Maffiola, 11 Beluffi – A disposizione: 12 Daniello, 13 Zanardo, 14 Monfasani, 15 Secco, 16 Mariani, 17 Mokhles, 18 Esposito, 19 Costagliola, 20 Belvedere – All.: Marco Mambrin

Condividi l’articolo