La società A.S.D. Albenga 1928 si stringe attorno alla famiglia del leggendario Antonio Calarco, ex giocatore dell’Albenga Calcio, uomo di grande generosità e di umiltà, venuto a mancare nella giornata di ieri.

Nato il 12 febbraio 1936, calcisticamente cresciuto nelle giovanili della Lucchese, era arrivato ad Albenga come militare al CAR, giocando per due stagioni nell’U.S. Albenga (1957/58 e 1958/59).

Tornerà a vestire la casacca bianconera per altre tre stagioni fra il 1962 ed il 1965, giocando titolare nello storico spareggio giocato a Marassi contro la Sestrese del 19 luglio 1964, vinto per 0 a 1 e che riportò l’Albenga in IV Serie.

Mediano dal sinistro potente e preciso, dalla tecnica sopraffina, ha giocato con la nostra casacca un totale di 133 presenze, realizzando 26 gol.

La presidente Claudia Fantino, la dirigenza, lo staff tecnico, la squadra e i collaboratori tutti dell’A.S.D. Albenga 1928 si uniscono con profonda commozione al dolore della famiglia Calarco.

In occasione della partita contro il Finale, in programma domenica prossima allo stadio Riva, la società richiederà alla Federazione l’autorizzazione per osservare un minuto di silenzio in ricordo di Antonio. Inoltre, i nostri ragazzi scenderanno in campo con il lutto al braccio.

Condividi l’articolo